Vivere e lavorare ad Amsterdam

Posizioni aperte più recenti ad Amsterdam & Paesi Bassi

Non abbiamo lavori corrispondenti a questa ricerca. Qui sotto troverai una selezione dei nostri posti vacanti più popolari!

all-round-entertainer-needed-in-italy

Work as a Team Leader in Italy!

TUI-Group-Fitness-Instructor-EU-Nationals-Work-Abroad-

TUI Group-Fitness Instructor | EU Nationals | Work Abroad

Spend-your-Summer-working-in-a-camp-in-the-USA

Get Placed With a Friend as a Campower Role

TUI-Swim-Coach-EU-UK-Nationals-Work-Abroad-

TUI Swim Coach | EU & UK Nationals | Work Abroad

Enthusiastic-Hotel-Entertainers-Animators-needed-in-Cyprus
  Featured

Enthusiastic Hotel Entertainers / Animators needed in Cyprus

Greece-is-looking-for-talented-Hotel-Entertainers
  Featured

Greece is looking for talented Hotel Entertainer!

Amsterdam è la capitale dei Paesi Bassi, nota per il suo patrimonio artistico, l’elaborato sistema di canali e le case strette con facciate a capanna, eredità del XVII secolo, l’epoca d’oro della città. È difficile non farsi coinvolgere dalla sua particolare atmosfera, dinamica ma mai frenetica, libera e creativa. Passeggiando lungo i canali, in fantastici paesaggi da pittura impressionista, è bello entrate a curiosare nei negozi di design, gustarsi una birra in un bruin café (il tipico pub olandese) o magari concedersi l’esperienza del coffee shop. Continua a leggere questa breve guida per saperne di più sulla vita ad Amsterdam.

Curiosità su Amsterdam

Lingua: Olandese e inglese
Moneta: Euro
Popolazione: 821.752 (secondo l’ultimo censimento del 2015)
Famoso per: le biciclette e i canali che ricordano quelli di Venezia
Un fatto interessante: Ad Amsterdam molte persone vivono all’interno di vere e proprie imbarcazioni, chiamate Houseboats. Troverai anche dei B&B galleggianti!

lavorare-ad-Amsterdam

Lavorare ad Amsterdam

Condizioni di lavoro ad Amsterdam

Il rapporto lavoro/vita privata è tra i migliori d’Europa, quindi si gode di tutto il tempo per fare le proprie cose e curarne ogni aspetto. La legge olandese, infatti, permette di lavorare un massimo di 9 ore giornaliere, rendendo obbligatorio un giorno di riposo ogni 45 ore settimanali. L’orario, normalmente, va dalle 9 alle 18 con 2 pause di 15 minuti e un’ora e mezza per il pranzo.

Stipendi ad Amsterdam

Il costo della vita nei Paesi Bassi è aumentato esponenzialmente dall’introduzione dell’Euro. Il salario medio si aggira intorno ai 25.000 € e i 30.000 € l’anno. Gli stipendi vengono pagati su base mensile, alla fine della mensilità stessa. Si ha diritto ad un minimo di 20 giorni di ferie pagate all’anno anche se la maggior parte delle aziende ne permette cinque in più.

Tassazione ad Amsterdam

Prima di iniziare a lavorare ad Amsterdam è bene conoscere un po’ come funziona la tassazione per i lavoratori. Le aliquote dell’imposta sul reddito sono più alte rispetto all’Italia e vanno da un 27% a un 49% per redditi superiori a 69.399. Nonostante questo, ci sono delle agevolazioni di cui vi farà piacere saperne di più.

Ad esempio, per gli espatriati, c’è un’agevolazione chiamata “sentenza del 30%”. Il reddito imponibile viene quindi ridotto del 30% per agevolare chi viene a vivere in Olanda, un paese che in genere è più caro rispetto ad altri come l’Italia.

Parlando invece di IVA, il suo valore è simile a quello italiano: 21%. Ricordate però che alcuni beni o servizi possono usufruire di un’IVA al 9%.

Lavori più richiesti ad Amsterdam

Amsterdam è famosa per essere sempre in cerca di professionisti in determinati settori lavorativi. Se fai parte di uno di questi settori e conosci bene la lingua inglese, non avrai alcuna difficoltà a trovare lavoro, anzi avrai addirittura delle agevolazioni fiscali.

Ma vediamo quali sono queste “professioni predilette”:

  • Biologi
  • Analisti finanziari
  • Notai
  • Ingegneri
  • Programmatori
  • Robotics Engineer
  • Addetti alla logistica
 

Non fai parte di nessuna di queste categorie? Niente paura, queste sono solo alcune delle possibilità in questa splendida città.

Cercare lavoro ad Amsterdam

Prima di tutto, per poter cercare lavoro ad Amsterdam, avrai bisogno del BSN, un numero identificativo simile al codice fiscale in Italia. Grazie ad esso, potrai aprire un conto in banca e avere un’assistenza sanitaria. Fatto questo, potrai iniziare a cercare il lavoro dei tuoi sogni.

Inizia dando un’occhiata alle nostre proposte di lavoro, aggiornate ogni giorno con posizioni aperte in ogni parte del mondo.

Se non hai ancora trovato il lavoro adatto a te, prova a dare un’occhiata ad altri siti di lavoro popolari ad Amsterdam come:

 

Ma non dimenticare che in Olanda ci tengono molto alle candidature ben fatte e tengono molto in considerazione chi si prende l’impegno di scrivere direttamente all’azienda. Questo vale soprattutto per lavori altamente professionali, dove inviare una mail al responsabile delle risorse umane può fare davvero la differenza.

Candidarsi per un lavoro ad Amsterdam

Ora che hai avuto modo di selezionare le offerte di lavoro più interessanti, è arrivato il momento di inviare le candidature. Nel caso in cui l’offerta si trovi qui su Anywork Anywhere non dovrai far altro che riempire tutti i campi necessari.

Avrai sicuramente bisogno di un curriculum aggiornato, preferibilmente non in formato Europass ma dettagliato e diverso per ogni professione.

Per scrivere un curriculum perfetto avrai bisogno di inserire dati come:

  • Tipo di istruzione
  • Esperienze lavorative
  • Corsi specialistici 
  • Volontariato
  • Hobby e interessi
  • Master o dottorati
 

Non dimenticare che le aziende ricevono tantissime candidature ogni giorno. Ciò che può fare la differenza in questo caso è inviare anche una lettera di presentazione. Si tratta di un semplice documento in cui dovrai descrivere il motivo per cui sei interessato a quel posto e in che modo potresti aiutare l’azienda a raggiungere i suoi obiettivi. Descrivi perché sei la persona giusta per loro e mostra il tuo interesse!

Infine, un ultimo segreto per avere più chance è quello di studiare bene l’azienda prima di inviare una candidatura. In questo modo potrai scrivere una lettera di presentazione molto più dettagliata e sarai già pronto per un eventuale colloquio!

Networking ad Amsterdam

Fare networking è un modo per conoscere nuove persone ma è anche un’opportunità per chi vuole ampliare i propri orizzonti lavorativi. Ad Amsterdam ci sono moltissimi eventi di questo tipo e trovarli non è affatto difficile. Ad esempio, puoi cercare su siti web come Eventbrite dove ogni giorno troverai eventi vicino a te.

Un altro modo per creare una rete di contatti utili sono i social. Prima di tutto, iscriviti a LinkedIn, la piattaforma di lavoro più conosciuta al mondo e inizia a collegarti con esperti del tuo settore. Prova anche su Facebook, in particolare nei gruppi pubblici dedicati agli eventi o “Italiani ad Amsterdam”.

Un ultimo consiglio per chi vuole mettersi in gioco e allo stesso tempo fare networking: il volontariato. Si tratta di un metodo semplice ma efficace per conoscere nuove persone con i tuoi stessi interessi.

Lavorare ad Amsterdam da italiano

Lavorare ad Amsterdam da italiano non è difficile ma c’è una cosa che devi possedere assolutamente: la conoscenza della lingua inglese scritta e parlata. Poco importa se non parli olandese, ma l’inglese è richiesto praticamente da chiunque.

Tuttavia, se non sei ancora molto pratico con la lingua, ci sono diversi lavori con cui iniziare. Tra questi troverai sicuramente offerte come cameriere o lavapiatti in ristoranti italiani e non.

Un’altra opportunità per chi non è pratico con l’inglese è l’assistenza clienti da remoto. Si tratta di una soluzione molto comoda e spesso apprezzata anche come lavoro a lungo termine. In Olanda queste professioni sono ben pagate e potrai sfruttare al massimo la tua conoscenza dell’italiano.

vivere-e-lavorare-ad-Amsterdam-1

Vivere ad Amsterdam

Vantaggi di vivere e lavorare ad Amsterdam

Ci sono innumerevoli motivi per cui è vantaggioso vivere e lavorare ad Amsterdam. Il lavoro è regolamentato da un sistema meritocratico ed il rapporto lavoro/vita privata è tra i migliori d’ Europa. Ha inoltre un bassissimo tasso di inquinamento, dove l’uso della bicicletta e dei mezzi pubblici è molto diffuso. Degna di nota è anche la sua modernità, con a disposizione la rete WI-FI praticamente ovunque ed il grande utilizzo delle energie rinnovabili. Ma soprattutto, si dimostra una capitale multiculturale, dove le culture si mischiano in ogni campo. Cosa stai aspettando a trasferirti?

Alloggi ad Amsterdam

L’affitto di un appartamento si aggira intorno ai 1000 € mensili, mentre per una stanza circa 450 € , ma tutto dipende dalla zona. È comunque possibile trovare casa a prezzi convenienti anche nei dintorni di Amsterdam, e raggiungere il centro in bici o in metro. Giornali e quotidiani di solito hanno sempre un’apposita sezione sulle offerte d’affitto, ma il metodo più efficace rimane la ricerca su internet. Qui di seguito riportiamo alcuni siti utili:

 

Un’ottima alternativa è il supporto di un’agenzia, alcune delle quali chiedono una tassa di registrazione di circa 50 € annui.

Trasporti ad Amsterdam

Girare ad Amsterdam è facile, grazie a un sistema di trasporti rapido ed efficiente che include metropolitana, autobus, tram e traghetti. Esiste poi anche una rete ferroviaria, che però è utile soprattutto per raggiungere altre città olandesi ed europee. Le zone centrali di Amsterdam sono piuttosto circoscritte e ci si sposta comodamente a piedi o in bicicletta, un modo per esplorare la città e ammirare più da vicino le sue meraviglie architettoniche. Il sistema è facilitato dall’utilizzo della OV-chipkaart, una tessera ricaricabile che permette di viaggiare su qualunque mezzo pubblico.

Il costo iniziale è di 7,50 € o poco più e ha una durata di 4-5 anni. Per viaggiare sugli autobus il credito minimo è di 4 € mentre sui treni è di 20 € (in entrambi i casi il prezzo massimo di una corsa). Il costo di ogni singola corsa dipende dal tragitto. Per quanto riguarda i collegamenti con l’ Amsterdam Schiphol Airport si hanno a disposizione i treni h24 (5,40 € solo andata), la Navetta Express 197, con prezzo simile a quello del treno, ed i taxi, con cui il tragitto dura circa 30 minuti per un costo che si aggira intorno ai 50 €.

Mangiare ad Amsterdam

Non è necessario spendere un patrimonio per mangiare un boccone. Ad Amsterdam ci sono molti locali per fare un pasto veloce a buon mercato tra take away e fast food. Ecco qui alcuni posti dove mangiare bene spendendo poco:

Hap Hmm: Proprio vicino a Leidseplein, questo posticino allestito come una mensa propone una cucina tradizionale. Si possono gustare i classici piatti che cucinerebbe una nonna olandese, come carne e patate, per 6-10 €.

Latei: Localino piccolo, colorato e con carta da parati finlandese. Classificabile come caffetteria, qui si servono tutto il giorno sani succhi di frutta e snack, ma anche cene vegetariane basate soprattutto sul cous cous. Spesa: dai 3 € agli 8 € .

Foodware: È perfetto se si è affamati e si vuole un ottimo take away che serva zuppe superlative, panini, insalate e piatti singoli. All’interno si trovano poche sedie ma il bello è prendere da mangiare e consumare il pasto su una panchina lungo i canali, con una spesa tra i 4 € e i 10 €.

vivere-e-lavorare-ad-Amsterdam-2

Uscire ad Amsterdam

La vita notturna di Amsterdam è famosa in tutto il mondo. Ogni fine settimana migliaia di appassionati si radunano nelle discoteche e nei locali più trendy. Città di tendenza e sempre alla ricerca delle ultime novità in fatto di svago, la capitale olandese offre davvero molto ai suoi cittadini e visitatori. Nei dintorni della celebre Piazza Dam c’è infatti l’altrettanto noto quartiere a luci rosse. Qui si trovano molti locali, tra bar e ristoranti, dove sostare per rifocillarsi. Questa piazza è sempre affollata di gente, tra turisti e cittadini, ed è sempre animata da bancarelle, artisti di strada e giostre.

Costo della vita ad Amsterdam

Come probabilmente già immaginate, vivere ad Amsterdam non è economico, anzi è piuttosto caro rispetto all’Italia. Ci sono degli incentivi per chi si trasferisce per lavorare ma in generale preparatevi a spendere di più. Il lato positivo è che gli stipendi sono più alti e riescono a sostenere bene le spese mensili.

Parlando di affitti, Amsterdam è diventata molto più cara negli ultimi anni, tanto che un monolocale in centro non costa meno di 1200 € spese escluse. C’è sempre la possibilità di scegliere un appartamento condiviso all’inizio ma non vi aspettate prezzi inferiori ai 500 €.

Per fortuna la spesa e in generale il cibo non hanno costi troppo eccessivi. Una cena per due potrebbe costare intorno ai 50 € ma ci sono anche tantissime opzioni di fast food e locali più economici.

Di sicuro non avrai bisogno dell’auto, perché i trasporti sono efficientissimi. Il prezzo di un biglietto dell’autobus è di circa 3 €, con abbonamenti mensili che sfiorano i 100€. Ma ricordate che Amsterdam, e in generale l’Olanda, è famosa per le sue piste ciclabili!

I paesaggi e la natura di Amsterdam

Grazie ai suoi numerosissimi sentieri, ad Amsterdam si può scoprire la bellezza della natura olandese. Questi percorsi nel verde, sia urbani che extraurbani, si sviluppano attraverso i parchi e la riva del mare. Per chi ama il jogging e l’escursionismo il Vondelpark è la meta ideale, un parco ubicato nel quartiere centrale di Watergraafsmeer. Tra marzo e maggio il parco di Keukenhof, in località Lisse, si trasforma nel paradiso dei tulipani. È d’obbligo anche una visita al Giardino Botanico e al villaggio di Giethoorn, attraversato da suggestivi canali e da ben 176 ponti. Ma uno dei più incantevoli sentieri di Amsterdam è quello che raggiunge il faro di Marken, sito sul versante orientale dell’omonima cittadina.

Clima ad Amsterdam

Il clima ad Amsterdam è sub-oceanico, quindi piuttosto umido e piovoso durante tutto l’anno. Ciò è dovuto alla presenza del Mare del Nord ma anche del non lontano Oceano Atlantico. Queste caratteristiche comportano un clima freddo in inverno, anche se non insopportabile ed un’estate abbastanza fresca.

Preparatevi al vento perché soffia quasi sempre, in modo piuttosto intenso soprattutto nei mesi da novembre a marzo.

lavorare-ad-Amsterdam-1

Cose da fare ad Amsterdam

Sulle orme di Anna Frank e della II guerra mondiale
È possibile scoprire di più sulla vita di Anna Frank con un tour a piedi per Amsterdam, ascoltando i racconti della guida sulla vita della scrittrice e sulla storia del Quartiere Ebraico e della Seconda guerra mondiale.

Crociera lungo i canali della città
La Amsterdam più caratteristica si visita con una crociera lungo i canali della durata di 75 minuti, nella quale si ammira il centro storico della città, il Ponte Magro, il Gouden Bocht e molto altro.

Museo di Van Gogh
Si tratta della più grande collezione di opere di Vincent Van Gogh e si trova al museo statale di Amsterdam. Qui si possono ammirare gli iconici dipinti del celebre artista, tra cui “I Girasoli” e “I mangiatori di patate”.

Palazzo Reale
Nella centralissima Piazza Dam si trova il palazzo reale di amsterdam, l’edificio più imponente della città. Costruito a metà del XVII secolo fu poi trasformato da Luigi Bonaparte nel Koninklijk Paleis. Il palazzo è aperto al pubblico.

Red Light Secrets Museum
Nel famoso quartiere a luci rosse, tra i vari locali si trova anche il museo della prostituzione, dove si apprende la storia del lavoro sessuale nei Paesi Bassi. Una curiosa finestra sulla storia della professione più antica del mondo.

Assistenza sanitaria ad Amsterdam

Chi vive o lavora nei Paesi Bassi è tenuto per legge a stipulare da sé un’assicurazione sanitaria. L’assicurazione copre parte delle spese del medico di base, dei medicinali e dell’ospedale e si stipula presso un’apposita compagnia di assicurazione. Se si ha un reddito cumulativo non molto alto, si può avere diritto al rimborso di una parte delle spese dell’assicurazione sanitaria. Questo contributo per l’assistenza sanitaria si chiama “zorgtoeslag” e la sua entità dipende dall’ammontare del proprio reddito.

Visti e altri documenti ad Amsterdam

I cittadini di nazioni appartenenti all’Unione Europea, l’Eurozona e la Svizzera non necessitano di un visto per entrare nei Paesi Bassi. È necessario solo avere un documento di identità valido. Se si intende stare nel paese per più di 4 mesi è necessario iscriversi presso il comune di residenza e richiedere il codice fiscale olandese. Quest’ultimo è un documento molto importante sotto l’aspetto sanitario, quello fiscale e anche quello istituzionale.

Sicurezza ad Amsterdam

Sebbene non sia raro assistere a scene particolari nel centro di Amsterdam, i Paesi Bassi sono famosi per il loro bassissimo tasso di criminalità. Sono infatti senza dubbio tra i paesi più sicuri d’Europa.

Ulteriori informazioni sul lavoro ad Amsterdam